La Fabbrica di Schindler – Tutto quello che dovresti sapere
Le risposte a tutte le tue domande

13.11.2018

Schindler Factory Krakow

Ricordamelo più tardi

 

L’ex Fabbrica di Oggetti Smaltati di Oskar Schindler ospita, ai nostri giorni, un’esposizione permanente intitolata Cracovia durante l’occupazione nazista 1939-1945. Essa è una delle esposizioni più interessanti e importanti da visitare durante il soggiorno a Cracovia. L’esposizione ci presenta sia la dimensione individuale e che la dimensione collettiva delle mostruosità subite dai cittadini polacchi durante la guerra.

Un luogo da non perdere per tutti coloro che si interessano, anche solo parzialmente, di storia.

Ci racconta la sconvolgente storia di Cracovia durante la II guerra mondiale, con gli abitanti esposti alla propaganda nazista, gli Ebrei costretti a vivere in un ghetto e le vittime del terrore bellico. Gli ideatori sono riusciti a cogliere alla perfezione i vari livelli delle difficoltà che le persone dovettero affrontare in quei tragici anni.

Il museo è costruito in un modo unico: ogni stanza è organizzata meticolosamente, in modo tale da rappresentare un particolare luogo – una strada, un barbiere, un campo di lavoro, una stazione ferroviaria ecc. (in totale, ci sono 45 ambienti). Questa forma di organizzazione permette di mantenere l’interesse dei visitatori per tutta la durata della visita e rende tutto molto più interessante. Questo museo non diventa mai noioso! È come una lezione di storia da attraversare in prima persona.

Ma cominciamo dall’inizio…


La Fabbrica di Schindler nella città di Cracovia – informazioni fondamentali

 

Chi era Oskar Schindler?

Oskar Schindler (1908-1974) era un imprenditore tedesco, nonché membro del partito nazista, NSDAP. Gli viene riconosciuto il salvataggio di circa 1200 ebrei assunti nelle sue fabbriche (in modo tale che potessero evitare le terribili condizioni di vita e la probabile morte nei campi di lavoro nazisti). Uno dei suoi stabilimenti si trovava a Cracovia, nella zona dell'attuale quartiere di Zabłocie.

 

Conoscevo coloro che lavoravano per me. Quando conosci le persone, le devi trattare come esseri umani.
~ Oskar Schindler

La sua storia divenne nota al pubblico grazie al celebre film di Steven Spielberg, intitolato La lista di Schindler (1993), dove Schindler è interpretato da Liam Neeson. A partire da quel momento, la sua ex fabbrica è stata visitata da folle di turisti provenienti da tutto il mondo.

Lo sapevi che…

Il famoso film La lista di Schindler si basa su un romanzo? Il titolo originale era L’arca di Schindler. L’opera, scritta da Thomas Keneally e pubblicata nel 1982, ha vinto un premio Booker!

oscar-schindler

Oskar Schindler

Che cos’è la Fabbrica di Schindler?

La Fabbrica di Schindler, attualmente, ospita due musei: (il MOCAK e il Museo della Fabbrica di Schindler). In passato, tuttavia, era uno stabilimento industriale di proprietà di Oskar Schindler, all’interno del quale molti ebrei lavorarono nel corso dell’occupazione nazista.

Che cosa produceva la Fabbrica di Schindler?

Originariamente, la fabbrica di Schindler produceva vari oggetti smaltati. Successivamente, Schindler decise di produrre anche set da campo e granate per i tedeschi, in modo tale che la fabbrica fosse sempre trattata come un business essenziale per lo sforzo bellico.

Come si chiamava la Fabbrica di Schindler?

Il nome polacco è Fabryka Emalia Oskara Schindlera , mentre quello originale tedesco è Oskar Schindler’s Deutsche Emailwarenfabrik (DEF).

Cos’è accaduto alla Fabbrica di Schindler?

Per oltre 50 anni, dopo la fine della guerra (1948-2002), gli edifici furono utilizzati da una ditta dedita alla produzione di articoli per telecomunicazioni, chiamata Stabilimento Elettronico di Cracovia Unitra-Telpod (successivamente: Telpod S.A.).

Attualmente, come già accennato, i fabbricati ospitano due musei: il MOCAK, ossia un museo di arte contemporanea, e il Museo della Fabbrica di Schindler, che ci racconta la storia di Cracovia durante l’occupazione nazista.

Vale la pena di visitare la Fabbrica di Schindler?

Assolutamente SÌ, al 100%. Non esitare! Visita la Fabbrica! Non lo rimpiangerai.
 

 

Odiavo la brutalità, il sadismo e la follia del nazismo. Non potevo restare indifferente e vedere queste vite distrutte. Ho fatto ciò che potevo e che dovevo, ascoltando la voce della mia coscienza. Non c’è altro da dire. Nient'altro, credetemi.
~ Oskar Schindler

schindlers-factory-ghetto

Uno dei modi più interessanti in cui l’esposizione ci racconta la triste storia degli Ebrei nella città di Cracovia occupata dai nazisti consiste nell’accompagnamento dei turisti attraverso uno stretto corridoio che ricorda le mura del ghetto /fonte: krakow.pl, autore: Wiesław Majka UMK


Come visitare la Fabbrica di Schindler?

Il modo più comodo e semplice consiste nella visita guidata, grazie alla quale avrai la certezza di non perdere informazioni importanti.

Ovviamente puoi anche visitare la fabbrica per conto tuo. In questo caso potrai acquistare il biglietto per la visita della Fabbrica o un pacchetto di biglietti per la Fabbrica di Schindler, la Farmacia dell’Aquila e la Vecchia Sinagoga. In questo modo, potrai immergerti nella complessa e difficile storia degli Ebrei di Cracovia. In alternativa, in via Pomorska potrai anche acquistare un pacchetto di biglietti che ti permetteranno di accedere alla Fabbrica, alla Farmacia dell’Aquila e alla vecchia sede della Gestapo .

Quanto tempo richiede la visita della Fabbrica di Schindler?

La visita guidata dura ~1,5 ore. La durata della visita individuale, ovviamente, è variabile.

L’accesso alla Fabbrica di Schindler nella giornata di lunedì è gratuito?

Sì, il lunedì puoi visitare gratuitamente l’esposizione permanente,ma ricordati che il numero dei biglietti gratuiti è limitato. Sei vuoi entrare gratuitamente, prenota anticipatamente il tuo biglietto sul sito web del museo.

A che ora apre la Fabbrica di Schindler?

Rispondo subito alla tua domanda. Ecco gli orari di apertura:

Stagione invernale (novembre - marzo)
lunedì: 10 - 14
martedì - domenica: 10 - 18

Stagione estiva (aprile - ottobre)
lunedì: 10 - 16
Ogni primo lunedì del mese: apertura fino alle 14
martedì - domenica: 9 - 20

Ricordati: gli ultimi visitatori entrano 90 minuti prima dell’orario di chiusura!

 

 

Cos’altro posso dire? Sono miei amici. Lo rifarei mille volte, perché odio la crudeltà e l’intolleranza.
~ Oskar Schindler

Schindler Factory Ticket


Dove si trova la Fabbrica di Schindler?

L’indirizzo della fabbrica è via Lipowa 4, nel quartiere di Zabłocie . Se vuoi usare i trasporti pubblici (te lo consigliamo! Consulta la nostra guida al trasporto pubblico di Cracovia per ottenere tutte le informazioni necessarie) dovrai scendere alla fermata denominata Plac Bohaterów Getta . Si trova a circa 550 metri dalla tua destinazione.

Come raggiungere la Fabbrica di Schindler?

Come raggiungere la Fabbrica di Schindler dalla Città Vecchia?

Come vedi, la strada è piuttosto facile – vale la pena di fare una passeggiata!

main-market-square-to-schindlers-factory-route


Fabbrica di Schindler – Domande frequenti

  • La Fabbrica di Schindler è adatta ai bambini?

Il sito ufficiale del museo consiglia la visita a bambini di età pari o superiore a 14 anni. Non vi sono elementi raccapriccianti, ma il museo racconta una triste storia che gli ascoltatori più piccoli possono non comprendere o non apprezzare.

  • Il museo MOCAK fa parte della Fabbrica di Schindler?

Sì e no. Il museo di arte contemporanea MOCAK si trova all’interno degli edifici che appartenevano alla fabbrica, ma costituisce un ente separato rispetto al museo della Fabbrica di Schindler. Inoltre, racconta una storia completamente differente. Ovviamente, vale la pena di visitarlo! Ma le esposizioni non hanno nulla in comune.

  • Cosa accadde a Oskar Schindler?

Dopo la II guerra mondiale emigrò in Argentina, ma più tardi fece ritorno in Germania. Visitava spesso alcuni dei suoi ex dipendenti in Israele. Morì nel 1975 a causa di una disfunzione epatica e fu sepolto sul Monte Sion di Gerusalemme (unico membro del partito nazionalsocialista NSDAP a ricevere quest'onore).

Era un giocatore d’azzardo che amava le situazioni estreme. Amava prendersi gioco delle SS. Non potrei raccontare questa storia se non fosse per Oscar Schindler. Per noi era come un Dio, un Padre e un protettore.
~ Rena Ferber


Spero che dopo aver letto questo post abbia aggiunto la Fabbrica di Schindler al tuo itinerario di viaggio. A mio avviso, è uno dei migliori musei di Cracovia e non ha ancora riscosso tutto l’apprezzamento che merita. Visitalo e scoprirai che ho ragione!

Una volta venne a casa mia. Appoggiai una bottiglia di cognac davanti a lui, e Schindler la bevette tutta d'un fiato. Quando gli occhi gli brillavano (non era ubriaco) capii che era giunto il momento di chiedergli “perché”? La sua risposta è stata la seguente: “Ero un nazista e credevo che i tedeschi stessero sbagliando… quando cominciarono a uccidere persone innocenti. Per me non era importante che fossero ebrei. Erano solo esseri umani, menschen. Decisi di oppormi e di salvarne il maggior numero possibile”. E credo proprio che Oscar abbia detto la verità, perché era solito agire così.
~ Murray Pantirer

0
0 (0)

Commenti

Aggiungi un commento