Visita guidata ad Auschwitz Birkenau – Monumento Commemorativo e Museo

7,5 ore
Tra le 6:00 e le 12:00
en
fr
de
it
es
  • Conferma immediata
  • Trasferimento con pulmini dotati di aria condizionata
  • Visita con una guida esperta
  • Tour Leader anglofoni
  • Biglietto di ingresso
  • Servizio di prelievo da hotel selezionati tra le 6 e mezzogiorno

La descrizione

Una storia…

Auschwitz è uno dei luoghi da visitare assolutamente per tutti i turisti che vengono a Cracovia. Probabilmente lo è anche per voi, giusto? Forse avete sentito molte storie a riguardo, ma è difficile immaginare cosa sia successo davvero senza visitare Auschwitz. In quanto esseri umani dovremmo conoscere la storia legata ad Auschwitz per impedire che una cosa del genere accada di nuovo.

Se non sapete che cosa sia successo ad Auschwitz Birkenau, permetteteci di illustrarne brevemente la storia:

Il complesso di Auschwitz-Birkenau è un campo di concentramento nazista costruito nel 1940. Dal 1940 al 1945, più di 1,5 milioni di persone tra ebrei, polacchi, italiani, francesi, rom e cittadini provenienti dalla maggior parte dei paesi europei hanno perso la vita all’interno del campo di concentramento.

Passando attraverso la stessa entrata usata dai prigionieri più di 60 anni fa, e leggendo la scritta “Arbeit macht frei” (il lavoro rende liberi), ci si rende conto quanto questa scritta sia sarcastica e crudele, considerando che la maggior parte dei prigionieri non hanno mai più sperimentato la libertà. Vi chiederete: com’è possibile che sia accaduto tutto questo? Ce lo chiediamo ogni volta che visitiamo Auschwitz, e lo shock e lo sconforto sono sempre presenti.

… che non dovrebbe mai essere dimenticata

Il nostro tour ad Auschwitz comprende la visita al campo di concentramento originale (Auschwitz I), così come al campo di sterminio (Auschwitz II – Birkenau). Questi luoghi sono ancora oggi una testimonianza vivente di quei terribili avvenimenti.

Il costo del tour include trasporti e biglietto di ingresso, così come la visita guidata in compagnia di una guida esperta, la quale vi illustrerà nel dettaglio e in maniera esaustiva la storia legata a questo luogo. L’obbiettivo è offrirvi una visita che vi permetta di concentrarvi e riflettere su quanto accaduto senza dovervi preoccupare di dettagli logistici, file e possibili problemi legati alla visita.

Il tour ad Auschwitz fornisce informazioni riguardo le origini del campo di concentramento, la sua storia e – ancor più importante – la vita quotidiana dei prigionieri, i loro effetti personali e le loro storie.

Itinerario

Servizio di prelievo da hotel selezionati
Durante la prenotazione del tour potrete scegliere dove volete essere prelevati dai nostri pulmini. Dato che la lista degli hotel è limitata, nel caso in cui il vostro hotel non sia presente nella lista vi preghiamo di scegliere il nostro ufficio Discover Cracow situato in Plac Szczepański 8 come punto di incontro. L’ufficio si trova a due passi da Rynek Głowny, la piazza centrale del mercato di Cracovia.
Servizio di trasporto in pulmini forniti di aria condizionata
Verrete accompagnati ad Auschwitz da autisti professionisti a bordo di pulmini dotati di aria condizionata. Prima della partenza, un Tour Leader sarà a disposizione per rispondere a tutte le vostre domande in lingua inglese. Durante il viaggio, guarderete un documentario che vi fornirà delle prime informazioni riguardo alla storia di Auschwitz
Guida locale esperta
Una guida ufficiale di Auschwitz vi accompagnerà durante la visita illustrandovi la storia di Auschwitz nella vostra lingua. Il biglietto di ingresso è già compreso nel prezzo del tour quindi non dovete preoccuparvi di niente.
Ritorno a Cracovia
Una volta concluso il tour, verrete riportati o vicino al vostro hotel o all’Ufficio Discover Cracow (Plac Szczepański 8), situato vicino alla piazza centrale.

Fatti interessanti

Una storia – 1,5 milioni di storie

Una bambina si ritrovò in un carro bestiame affollato, tenendo stretta la mano della madre. Tutte le persone all’interno del carro bestiame non erano a conoscenza di dove stessero andando e che cosa gli sarebbe accaduto. Fu un viaggio lungo senza cibo, acqua o illuminazione con una temperatura di -20°. Vennero separati direttamente all’arrivo e non sapevano che quello probabilmente sarebbe stato l’ultimo momento in cui avrebbero visto i loro cari. Era il 4 dicembre 1943 quando la piccola Lidia venne trasportata al campo di Auschwitz-Birkenau.

Donne e bambini vennero privati dei loro oggetti personali e dei loro vestiti. Gli venne rasata la testa e venne tatuato loro un numero sul braccio. Da quel momento in poi, quel numero avrebbe sostituito il loro nome. Il numero di Lidia era 70072.

Sporcizia, freddo, fame e il desiderio di stare con la madre erano insostenibili per Lidia, ma seppe dagli altri bambini che ad Auschwitz la stava aspettando qualcosa di molto peggio. Sarebbe diventata una cavia di laboratorio per il dottor Mengele. Dopo una visita all’ospedale del campo, dove avvenivano gli esperimenti, nemmeno sua madre poteva riconoscerla. Ed era solo l’inizio della sua storia.

Come ha detto lei stessa, Lidia è sopravvissuta ad Auschwitz solo per una serie di coincidenze fortuite.

Il Museo Oggi

Il museo è stato fondato nel 1947, collegando l’area del campo di concentramento di Auschwitz (Auschwitz I) ad Oświęcim e il campo di sterminio di Birkenau (Auschwitz II) a Brzezinka;

Il museo comprende circa 150 edifici e 300 ruderi. Le strade originali, le recinzioni, le torri di guardia e i binari del treno sono stati conservati. All’interno degli edifici è custodita una collezione di documenti e reperti originali. Nel 1979, il campo di concentramento è entrato a far parte dei siti considerati patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Oggi il museo è aperto ai turisti provenienti da ogni parte del mondo, che vengono a ricordare le vittime di questo crimine terribile e che vogliono scoprire di più riguardo a questo capitolo buio della nostra storia. Guardare un documentario o leggere un libro riguardo al campo di concentramento non potrà sostituire un’esperienza forte quanto indimenticabile come quella di una visita in persona al museo e al campo di concentramento di Auschwitz.

Regolamento del museo

  • Vi invitiamo ad indossare scarpe comode, in quanto durante la visita si cammina molto, e a portare con voi un ombrello o un kway per ripararvi in caso di pioggia (la maggior parte del tour si svolge all’aperto).
  • Vi ricordiamo che, data la mole di turisti che visita il museo ogni giorno, la guida dovrà mantenere un ritmo preciso e non sempre è possibile sostare a lungo nei luoghi visitati durante il tour. Il documentario mostrato durante il tragitto serve come introduzione alla visita del campo di concentramento.
  • Per motivi di sicurezza, non è permesso portare borse dalle dimensioni più grandi di un foglio A4 (30x20x10) all’interno del campo. Borse di dimensioni maggiori a quelle consentite dovranno essere lasciate all’interno del pulmino, che verrà chiuso e custodito dall’autista.
  • Prima della visita vi verrà fornito un ricevitore con gli auricolari per permettervi di sentire chiaramente la guida durante tutta la durata del tour.
  • All’interno del campo non è consentito fumare, mangiare o avere un comportamento irrispettoso nei confronti del luogo in cui vi trovate. Vi informiamo che è possibile fare foto solo in aree specifiche del museo e che non è possibile usare il flash per fare foto all’interno degli edifici.

Termini e condizioni

  • In caso si desideri disdire la prenotazione, si ha diritto ad un rimborso completo se la disdetta avviene entro 24 ore dall’inizio del tour. Nel caso in cui si disdica la prenotazione con meno di 24 ore di anticipo o non vi presentiate al punto d’incontro all’orario indicato non si ha diritto ad alcun rimborso.
  • Gruppi formati da 15 persone o più sono tenuti a cancellare la prenotazione con almeno 48 ore di anticipo se desiderano ottenere il rimborso completo.
  • Per ottenere lo sconto studenti è necessario fornire e avere sempre con sé una tessera universitaria valida.
  • Vi preghiamo di arrivare al punto d’incontro designato con almeno 5 minuti di anticipo.
  • E’ possibile che il pulmino arrivi con un leggero ritardo (entro 20 minuti) a causa delle condizioni del traffico.
  • C'è la possibilità di camminare 5 minuti per il bus dagli hotel situati nella Città Vecchia e nella zona di Kazimierz.
  • Vi preghiamo gentilmente di contattarci almeno 24 ore prima dell’inizio del tour per confermare l’orario e il punto d’incontro.
  • Nel caso ci siano problemi, potete sempre rivolgervi al Tour Leader del vostro pulmino o chiamare il nostro centro assistenza (il numero è disponibile sull’adesivo che vi verrà fornito prima dell’inizio del tour).
  • Non è compreso un pranzo al sacco durante la visita ad Auschwitz. Vi raccomandiamo quindi di provvedere ad esso in maniera autonoma.

Faq

Quanto dista Auschwitz da Cracovia?

Auschwitz si trova a 66 km da Cracovia, motivo per cui il viaggio in pulmino dura circa un’ora e mezza. Oświęcim (Auschwitz) è una cittadina separata da Cracovia. Per maggiori informazioni riguardo ad Auschwitz vi invitiamo a visitare il nostro blog.

E’ possibile essere prelevati in un luogo non presente all’interno della lista?

Sfortunatamente disponiamo di un numero limitato di opzioni scelte come punto d’incontro e che sono segnalati durante la prenotazione. Se non trovate il vostro hotel all’interno della lista, vi preghiamo di scegliere come punto d’ incontro il nostro ufficio turistico Discover Cracow situato in Plac Szczepański 8, a due passi dalla piazza centrale del mercato.

A che ora il pulmino verrà a prendermi?

Potete indicare l’orario desiderato durante la prenotazione. L’orario sarà stampato anche sul voucher della prenotazione. Se non siete sicuri, vi preghiamo di contattare il nostro centro assistenza aperto 24/7 o a utilizzare la nostra chat – i nostri collaboratori saranno lieti di aiutarvi in ogni momento.

Quanto tempo dura il tour?

La visita guidata dura circa 3 ore e mezza, mentre il trasferimento da Cracovia ad Auschwitz dura circa un’ora e mezza (oltre il tempo dedicato ai prelievi dagli hotel). Per questo motivo, il tour dura circa 7 ore e mezza.

Per muovermi necessito di una sedia a rotelle, posso visitare Auschwitz?

La visita ad Auschwitz è possibile anche per persone che si muovono grazie all’ausilio di una sedia a rotelle, se accompagnate da una persona in grado di assisterle. La sedia a rotelle deve poter essere smontata per essere caricata sul pulmino. Dato che per visitare alcuni luoghi di Auschwitz è necessario usare le scale, non tutte le aree possono essere visitate da persone su una sedia a rotelle. La visita in sedia a rotelle risulta difficoltosa data la natura storica dell’edificio (l’assenza di vie d’accesso adeguate, gradoni, scale e suolo instabile e ghiaioso).

Ci sono delle misure massime consentite per le borse che desidero portare con me durante la visita ad Auschwitz?

Le dimensioni massime corrispondono quelle di un foglio A4 (30x20x10). Bagagli di dimensioni maggiori non possono essere portati all’interno del campo. Le dimensioni vengono verificate durante i controlli di sicurezza che precedono la visita. I bagagli che superano le dimensioni consentite possono essere lasciati nei pulmini, che saranno chiusi e controllati dai nostri autisti.

Qual è la differenza tra un tour normale (regular) e un tour con un numero ridotto di partecipanti (small group)?

La differenza principale tra questi due tour è il numero di partecipanti. Al tour normale partecipano al massimo 30 persone mentre il gruppo del tour ridotto è formato da massimo 22 persone. Il secondo tour quindi permette alla guida di dedicarsi maggiormente a ognuno di voi. Inoltre, il tour ridotto accede al museo in anticipo rispetto alle ore in cui il museo è maggiormente affollato. Infine, nel tour ridotto è compreso nel prezzo anche un pranzo al sacco. L’itinerario della visita è identico in entrambi i tour.

Non ho bisogno di un servizio di trasporto. Posso unirmi al tour arrivando con mezzi propri?

Sfortunatamente, problemi logistici non ci permettono di accogliere ulteriori turisti in un tour già iniziato. Per questo motivo è previsto solo un tour che comprende anche il servizio di trasporto fornito dalla nostra agenzia.

C’è abbastanza tempo per visitare il negozio di souvenir o andare al ristorante, o per fare una camminata attorno al campo prima o dopo la visita?

L’itinerario del tour è ben definito e il tempo libero a disposizione è limitato ad una breve pausa tra le due visite ad Auschwitz I e ad Auschwitz Birkenau. Il museo è spesso molto affollato da turisti provenienti da tutto il mondo. Per questo motivo, il tempo che ogni gruppo trascorre all’interno del museo è definito dal regolamento del museo.

Come posso cambiare la data della mia visita o disdirla?

Potete contattare il nostro centro assistenza via telefono, chat o email e i nostri collaboratori provvederanno a modificare o a cancellare la vostra prenotazione con almeno 24 ore di anticipo rispetto all’inizio del tour (come previsto dalle norme relative alla disdetta dei tour).